Fiera di Santa Caterina e bancarelle di animali

4 Settembre 2018

Come tutti gli anni a Foggia, verso la fine di novembre, ci sarà la Fiera di Santa Caterina e, come tutti gli anni, tra piatti infrangibili e addobbi natalizi, spunteranno...

Leggi tutto

A proposito dell'abbattimento dei pini fra Viale Michelangelo e Viale Ofanto

15 Giugno 2018

Come associazione antispecista e animalista, ci sembra importante aggiungere due parole a quanto già ampiamente esposto da parte di associazioni e cittadini foggiani, a proposito dell'abbattimento repentino e definitivo della...

Leggi tutto

Evento Link-Italia a Foggia. Connessione tra violenze sugli Animali e violenze sugli Umani.

21 Aprile 2018

C’è una stretta connessione tra maltrattamenti sugli Animali e violenze sulle persone, questo lo diciamo da sempre e da più parti. Lo dice Annamaria Manzoni, che da molti anni dedica...

Leggi tutto
A+ A A-

Animalismo

Fiera di Santa Caterina e bancarelle di animali

Come tutti gli anni a Foggia, verso la fine di novembre, ci sarà la Fiera...

Antispecismo

A proposito dell'abbattimento dei pini fra Viale Michelangelo e Viale Ofanto

Come associazione antispecista e animalista, ci sembra importante aggiungere due parole a quanto già ampiamente...

Le ricette di 'Sta Cocozza

Seitan Funghi&Piselli

Ingredienti (per due persone di buona forchetta o tre persone contenute)-Una confezione di Seitan alla piastra-40...

Miniguide

  1. Maltrattamento
  2. Smarrimento
  3. Abbandono
  4. Ritrovamento
  5. Consigli utili
  6. Numeri utili

Chiunque, privato cittadino o associazione, dopo aver raccolto più prove possibili (foto, video, documenti, testimonianze) può rivolgersi ad un QUALSIASI organo di Polizia Giudiziaria (Carabinieri, Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Corpo Forestale, Vigili Urbani, etc...) per esporre la situazione ai fini di un'indagine e/o di un intervento.

Se il maltrattamento è in corso, chiedere telefonicamente l'intervento urgente. In questo caso le forze dell'ordine sono TENUTE ad intervenire. In caso di rifiuto, si ravvisa il reato di rifiuto d'atti d'ufficio e può essere utile farlo presente.

Le associazioni non devono/possono sostituire i servizi pubblici e le forze dell''ordine e tanto meno chi assiste al maltrattamento, in quanto non hanno assistito direttamente ai fatti. Possono, però, affiancare il cittadino nelle sue richieste e, in taluni casi, possono farle proprie per cui può essere utile contattarle.

Ogni cittadino, testimone di maltrattamenti e /o uccisioni di animali, ha il dovere morale di denunciare.

* Iniziare subito le ricerche nella zona dove supponete si possa trovare l'animale, magari in gruppo, per riuscire a perlustrare un'area più vasta.
* Tornare a casa. Il vostro cane potrebbe aspettarvi dietro la porta impaurito, oppure essere stato recuperato da chi lo conosce.
* Denunciare lo smarrimento del cane alle autorità competenti, con atto scritto (di cui farsi dare copia). La denuncia in forma scritta è un obbligo imposto per legge e chi non osserva questa procedura rischia una sanzione per mancata denuncia di smarrimento oltre ad una sanzione per "abbandono" se il cane venisse ritrovato, vivo o morto.
* Contattare l'Asl e il canile e informare i veterinari.
* Mettere annunci ovunque (studi veterinari, toelettatori, negozi per animali, social networks ), con foto dell'animale, descrizione dello stesso, indicazione della zona di smarrimento e recapito telefonico.

Ricordarsi che, oltre al microchip, obbligatorio per legge, una targhetta o una piccola "capsula" con numero di telefono, possono velocizzare le operazioni di ritrovamento.

Nel caso in cui riusciate a ritrovare il vostro amico, ricordatevi di comunicare il ritrovamento a tutti gli enti e le persone coinvolte, di rimuovere i volantini e gli annunci e, se non l'avete fatto prima, di far applicare il microchip.

L'abbandono di animali è un reato, punibile con l’arresto fino a un anno o con un’ammenda fino a 10.000 euro.

Cosa fare se si assiste all'abbandono di un animale?
Sporgere denuncia alle Forze dell'Ordine cercando di fornire tutte le informazioni utili all'individuazione dei responsabili:
- numero di targa di un'eventuale auto;
- indirizzo esatto del luogo dell'evento;
- data e ora dell'evento,
- eventuali testimoni,
- anche un video realizzato col telefonino potrebbe essere d'aiuto.

Se invece siamo noi che, per motivi diversi non possiamo tenere più il nostro amico a 4 zampe, le soluzioni sono molteplici: si può decidere di regalarlo o contattare un'associazione che ci aiuti ad occuparci della sua adozione, ma assolutamente NON abbandonarlo.

Spesso, ad essere abbandonati, sono cuccioli di una cucciolata non voluta/prevista: ricordiamo che sterilizzare le femmine è un atto di umanità nei confronti dei cuccioli che, se abbandonati o lasciati nelle mani di persone sbagliate, farebbero quasi sicuramente una brutta fine, ed è un atto di civiltà nei confronti della propria città, al fine di non riempirla di randagi, gatti o cani che siano, che rappresentano un costo per la collettività.

Un animale smarrito ha un comportamento molto tipico e riconoscibile: è spaesato, si muove in modo confuso, non ha una direzione, spesso insegue i passanti. Se si incontra un animale che manifesta questi atteggiamenti, quasi sicuramente si tratta di un animale smarrito.
Per avvicinarlo, evitare movimenti bruschi e toni alti, cercare di tranquillizzarlo accovacciandosi e parlandogli e magari offrirgli del cibo. Nel caso si riuscisse nel tentativo, controllare subito che ci sia una targhetta con numero di telefono per contattare immediatamente il proprietario.

In caso contrario, ai sensi della legge n. 281/91 è obbligatorio denunciarne il ritrovamento a Vigili Urbani, Polizia, Carabinieri, etc. e nessuno altro (privato o associazione, a meno che non sia il proprietario da voi contattato) può prelevare l'animale dal territorio, se non l'Asl veterinaria.
La denuncia certificherà la condizione di "animale vagante ritrovato" e sarà utile per perseguire il responsabile di un eventuale abbandono.

Se il cane è abbandonato in un'area privata chiusa e di difficile accesso, contattare le forze dell'ordine che sono tenute ad intervenire. Nessuna scusa è plausibile ("non è di nostra competenza", "è una proprietà privata"): le forze dell'ordine devono rintracciare il proprietario del luogo e, magari con l'affiancamento di un veterinario Asl, controllare le condizioni dell'animale, verificare se ci sia o meno un maltrattamento e seguire la prassi del caso.

Se il cane si trova in autostrada, strada cittadina a traffico veloce (o altro di simile che possa causare incidenti automobilistici, quindi in una condizione che può costituire pericolo per sé o per altri), bisogna chiamare subito la Polizia stradale, autostradale o locale, fornendo tutte le indicazioni necessarie per mettere in atto il recupero dell'animale.

Il cane recuperato, accompagnato dal verbale della Pubblica Autorità contattata per la denuncia, sarà poi dato in custodia alla struttura di accoglienza competente per territorio.
L'identificazione di un cane vagante e tutti gli interventi di pronto soccorso prestati, sono effettuati dal Dipartimento di prevenzione veterinario (ripetiamo: chiamato a intervenire da parte delle Forze dell'Ordine) e cioè sono a carico dell'ASL competente per territorio.
Chi consegna il cane non microchippato a una struttura pubblica non accompagnando il tutto con regolare denuncia, ne diventa il nuovo proprietario e come tale sarà tenuto a pagare le spese (sanitarie e di mantenimento) presso la struttura stessa.
Semmai sarà la struttura in questione, se priva di posto o trovandosi di fronte a una richiesta diretta della persona che ha trovato il cane, a decidere per un affidamento provvisorio in attesa di capire se l'animale vagava in seguito a abbandono, o smarrimento.

VUOI ADOTTARE UN CUCCIOLO?

Se hai scelto di adottare un cane, vai in canile! Ci sono cuccioli e cani adulti che non aspettano altro!
Anche se vuoi un gatto, non acquistarlo, scegli di prendere un trovatello!

Se proprio vuoi acquistare un cucciolo o lo prendi da una cucciolata, ricordati di non separarlo dalla mamma prima dei 60 gg, il tempo che gli serve per immagazzinare un bagaglio di esperienze indispensabili che lo rendono pronto ad essere adottato dalla sua nuova famiglia.

Nel caso dei cani, è obbligatorio effettuare l’iscrizione all’Anagrafe canina, presso l’Asl Veterinaria o un veterinario libero professionista, entro 2 mesi dalla sua nascita o da quando lo hai adottato.
Ricorda che la vendita di cani senza microchip è vietata.
Per i gatti il microchip è facoltativo, ma può essere utile nel caso in cui l’animale si perda.

Ricorda anche che, sebbene alcuni (negozi di animali, associazioni animaliste o chiunque altro) propongano di farlo, SOLO un veterinario può effettuare in modo corretto le vaccinazioni.

IN CITTÁ CON FIDO
Come da regolamento dell’Ataf di Foggia “E’ consentito il trasporto in vettura dei soli animali domestici di piccola taglia purché adeguatamente custoditi (gabbia, cestino, museruola). Per il trasporto di animali domestici deve essere comunque pagato il biglietto di corsa semplice.”

Nei luoghi pubblici o aperti al pubblico il cane deve essere tenuto al guinzaglio o, in assenza di questo, deve avere la museruola.

Hai l’obbligo di raccolta delle deiezioni canine nei luoghi pubblici o di accesso al pubblico (parchi e aiuole compresi) e relativa pulizia dei luoghi, per questo è obbligatorio portare con sè paletta e/o sacchetti.

Ricorda che basta il rispetto di poche semplici regole per una convivenza civile con gli altri, persone e animali. Dando il buon esempio, aiuterai a superare ogni forma di intolleranza verso la presenza degli amici a quattro zampe nella nostra città.

COLONIE FELINE E CANI DI QUARTIERE
Sappi che se curi un cane di quartiere o una colonia felina che si trovano in aree di proprietà pubblica, nessuno può ostacolarti o vietarti di farlo (vedi Regolamento Benessere Animali del Comune di Foggia).
Ricorda che se curi un/una gatto/a randagio/a e vuoi farlo/a sterilizzare, l'Asl veterinaria potrebbe sostenere che non sia possibile, a meno che il gatto in questione non appartenga ad una colonia felina riconosciuta (quindi in seguito alla visita della Polizia municipale, dopo formale richiesta all'Asl di chi se ne vuole occupare).
FALSO! Come risulta da una nota inviata alla LAV dal Ministero della Salute, la condizione necessaria e sufficiente per la sterilizzazione è lo status di “gatto libero”.

STERILIZZAZIONE
Considera la possibilità di far sterilizzare il tuo animale domestico, soprattutto se femmina: la sterilizzazione rappresenta la più efficace arma nella lotta contro abbandoni e randagismo! Troppo spesso, infatti, le cucciolate casalinghe -specie se indesiderate- finiscono per aumentare, direttamente o indirettamente, il numero di animali vaganti, diminuendo al contempo le possibilità di trovare una casa per chi è già randagio o ospite del canile. Parlane con il tuo veterinario!

RICORDA: NESSUNO (e per nessuno si intende nessun privato e nessuna associazione), può prelevare un cane o un gatto randagio, ferito o abbandonato, dalla strada.
L'iter corretto è quello di chiamare la Polizia Municipale che si DEVE attivare ai fini della risoluzione del problema.
Nel caso di una situazione di maltrattamento che richieda un intervento immediato, si possono chiamare anche polizia e/o carabinieri che sono TENUTI ad intervenire, altrimenti diventa omissione di atti d'ufficio (fateglielo presente e considerate che loro registrano le chiamate, per cui resterà traccia anche della vostra).

* Polizia Municipale Fg (centralino): via Manfredi, Foggia - tel. 0881 790511
* Asl veterinaria Villaggio Artigiani: Tratturo Castiglione - tel. 0881 884223 (chiamare in tarda mattinata)
* Canile Municipale Fg (Ass. A largo raggio): via Manfredonia, 1 - cell. 347 660 9760 - facebook "A largo raggio"
* Guardie Ecozoofile "Guerrieri con la coda": cell. 320 057 3827 - facebook "Guerrieri Con la Coda Guardie eco-zoofile ENDAS"
* Ass. Volontari Protezione Animali Fg: cell. 330 436 344 - facebook "Protezione Animali Foggia"
* Guardie FareAmbiente: viale Ofanto 102, Foggia - cell. 370 314 0603 - facebook "Guardie FareAmbiente - Foggia Coordinamento Provinciale"
* Corpo Forestale dello Stato: via Trinitapoli 60, Foggia - tel. 0881 773554 - 0881 708747

next
prev

20°C

Foggia

Nuvoloso

Umidità: 80%

Vento: 22.53 km/h

  • 16 Ottobre 2018 21°C 16°C
  • 17 Ottobre 2018 22°C 15°C

Questo sito usa i cookies. Continuando a navigare sul sito, accetti l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni...